Black Friday: l’ora X è scattata

bbc.com_1924 Macy’s parade

Più atteso del Natale, il Black Friday ha scosso ormai da anni il mondo intero. Tutto partì in un caotico venerdì di Novembre del 1924; la catena di negozi statunitense Macy’s decise di organizzare una parata il giorno successivo all’amatissimo Thanksgiving Day. I prezzi stracciati e le occasioni imperdibili fecero decollare gli acquisiti a tal punto da rendere quel normale venerdì di novembre una vera e propria “ricorrenza” commerciale: benvenuto Black Friday!

Solo con l’arrivo di Internet e la diffusione dell’e-commerce, il Black Friday è entrato nelle case degli europei, a piccoli passi e in maniera un po’ diffidente. Con gli anni la giornata evento ha assunto un’importanza crescente fino a far registrare numeri da record sulle piattaforme dei grandi colossi dell’e-commerce: pochi giorni fa, nel giorno del Single Day, figlio del colosso cinese Alibaba, il Black Friday ha portato nelle casse del gruppo dell’ ex CEO Jack Ma oltre 30 miliardi di dollari in sole 24 ore, mentre nel 2017 l’infallibile Amazon si è spinta fino a raggiungere il primato indiscusso di 24 vendite al secondo.

Numeri da far girare la testa, eppure le previsioni di quest’anno sembrano superare ulteriormente le attese.

Gfk 2017

Secondo l’Osservatorio Netcomm del Politecnico di Milano, gli acquisti del “Black Weekend” (da bravi storpiatori delle usanze americane) in Italia supereranno per la prima volta il miliardo di euro, permettendo ai merchants di

realizzare il triplo del fatturato medio giornaliero.

La diffusione del Black Friday è stata trascinata, senza alcun dubbio, dall’ascesa di internet e dall’implementazione progressiva delle piattaforme di e-commerce, non è mai stata vissuta in maniera pervasiva dal “tessuto fisico” dei negozi italiani, più da saldi e meno da svendite, come di fatto accade nel Black Friday all’americana, tra orde di gente alle porte dei grandi magazzini accampate già dal giorno precedente. È interessante osservare come quest’anno le previsioni rivelino che 7 italiani su 10 acquisteranno anche nei negozi fisici, mentre solo il 21% acquisterà solo ed esclusivamente online. Probabilmente questo dato riflette una più estesa consapevolezza del significato della giornata del Black Friday da parte di una più ampia fetta della popolazione italiana che evidentemente predilige ancora recarsi nei negozi fisici.

Le ragioni dell’esplosione disruptive del Black Friday sono evidentemente state portate da un approccio più innovativo e ottimizzato della gestione di negozi e e-commerce; in particolare dalla maggiore integrazione fra i due canali, fisico e virtuale, e dalle promozioni incrociate; dalla maturità e innovatività delle iniziative nate dalle combinazioni vincenti di politiche promozionali differenti, ben comunicate e spesso usate sotto forma di gamification, tra sconti fissi, variabili e spese di spedizione gratuite.

Fotolia: 180721651-Autore-Светлана-Шамшурина

Molti merchants hanno approfittato della giornata per estendere l’iniziativa all’intera settimana, in particolare sfruttando il weekend, facendo partire l’evento dal venerdì nero fino al Cyber Monday, giornata dedicata agli acquisti virtuali, dando maggiore evidenza agli articoli più richiesti fra cui prodotti tecnologici, capi di moda, prodotti sportivi e di cosmetica.

Non ci resta che attendere i risultati della settimana nera e scoprire chi, tra i giganti del commerce e del mondo virtuale, verrà dichiarato come “Black Friday Winner 2018”: sono aperte le scommesse.

Debora Vicario

Vivo su Pinterest, perché faccio l’Art! Amo tutto quello che è trend della comunicazione (linguaggi e tools). Soprattutto il visual! Perché tutto passa attraverso le immagini, e passa molto più velocemente! Mi piace pensare che "Creatività è l’abilità di vedere relazioni là dove non ne esistono ancora." (Thomas Disch) E se lo dice lui…